venerdì 14 novembre 2008

Come eravamo...

Questa settimana è stata per me molto snervante...
Ho avuto un male terribile ai denti e tutti e tre i figli ammalati; la più grande si è ripresa subito, l'altra è andata a scuola stamattina e il più piccolo... è ancora a casa e, anche senza maschera, si ritrova molto in tema Halloween (è bianco come un fantasma: peccato che il 31 Ottobre sia passato perchè la sua bella figura l'avrebbe fatta di sicuro!!)
Nonostante tutto sono riuscita a leggere le vostre e-mail, visitare qualche blog, lasciare qualche commento, insomma non mi sono persa totalmente le novità della settimana...
Ho visto sul blog della Fata Bislacca un post sugli anni '80: "Proto-Fata: la fimo ai tempi del colera" che mi è piaciuto tantissimo, leggerlo è come ritornare indietro di... (oh oh!! quanti anni? Non me lo ricordo!!! .... bugia!!!!! Quanti anni ho?? Ve lo dico o ci faccio un Blog Candy??), poi Claudia mi ha mandato un'e-mail sempre sugli anni '80 che vi voglio fare leggere, e Milena ha pubblicato un post sulle merende "Colazione e Merende" nel quale ci racconta dei ricordi che ha sulle sue merende e colazioni...
Ci aggiungiamo la pioggia e... via con i ricordi!!!

NOI CHE...
Noi che la penitenza era dire fare baciare lettera testamento.
Noi che i pattini avevano 4 ruote e si allungavano quando il piede cresceva.
Noi che il Ciao si accendeva pedalando.
Noi che suonavamo al campanello per chiedere se c'era l'amico in casa.
Noi che dopo la prima partita c'era la rivincita, e poi la bella, e poi la bella della bella..
Noi che giocavamo a 'Indovina Chi?' e conoscevamo tutti i personaggi a memoria.
Noi che giocavamo a Forza 4.
Noi che giocavamo a nomi, cose, animali, città.. (e la città con la D era sempre Domodossola).
Noi che ci mancavano sempre quattro figurine per finire l'album Panini.
Noi che avevamo il 'nascondiglio segreto' con il 'passaggio segreto'.
Noi che giocavamo a 'Mer*a' con le carte.
Noi che le cassette se le mangiava il mangianastri, e ci toccava riavvolgere il nastro con la bic.
Noi che avevamo i cartoni animati belli!!
Noi che 'Si ma Julian Ross se solo non fosse malato di cuore sarebbe piu forte di Holly e Mark Lenders...'
Noi che guardavamo 'La Casa Nella Prateria','Candy Candy' e 'Giorgie anche se mettevano tristezza.
Noi che le barzellette erano Pierino, il fantasmaformaggino o un francese,un tedesco e un italiano. Noi che ci emozionavamo per un bacio su una guancia.
Noi che si andava in cabina a telefonare.
Noi che c'era la Polaroid e aspettavi che si vedesse la foto.
Noi che non era Natale se alla tv non vedevamo la pubblicità della Coca Cola con l'albero.
Noi che se guardavamo tutto il film delle 20:30 eravamo andati a dormire tardissimo.
Noi che suonavamo ai campanelli e poi scappavamo.
Noi che ci sbucciavamo il ginocchio, ci mettevamo il mercuro cromo, e più era rosso più eri figo.
Noi che nelle foto delle gite facevamo le corna e eravamo sempre sorridenti.
Noi che quando a scuola c'era l'ora di ginnastica partivamo da casa in tuta.
Noi che a scuola ci andavamo da soli, e tornavamo da soli.
Noi che se a scuola la maestra ti dava un ceffone, la mamma te ne dava 2.
Noi che se a scuola la maestra ti metteva una nota sul diario, a casa era il terrore.
Noi che le ricerche le facevamo in biblioteca, mica su Google.
Noi che il 'Disastro di Cernobyl' vuol dire che non potevamo bere il latte alla mattina.
Noi che si poteva star fuori in bici il pomeriggio.
Noi che se andavi in strada non era così pericoloso.
Noi che sapevamo che erano le 4 perché stava per iniziare BIM>>BUM>>BAM.
Noi che sapevamo che ormai era pronta la cena perché c'era Happy Days.
Noi che il primo novembre era 'Tutti i santi', mica Halloween.
Noi che a scuola con lo zaino Invicta e la Smemoranda.
Noi che all'oratorio le caramelle costavano 50 lire
Noi che si suonava la pianola Bontempi.
Noi che la Ferrari era Alboreto,la Mc Laren Prost, la Williams Mansell, la Lotus Senna e Piquet e la Benetton Nannini!!!!!
Noi che la merenda era la girella e il Billy all'arancia
Noi che le macchine avevano la targa nera..i numeri bianchi... e la sigla della provincia in arancione!!
Noi che il Twix si chiamava Raider e faceva competizione al Mars Noi che le All Star le compravamo al mercato a 10.000 lire.
Noi che avere un genitore divorziato era impossibile
Noi che tiravamo le manine appiccicose delle patatine sui capelli delle femmine e sui muri.
Noi che abbiamo avuto tutti il bomber: blu, nero, argento e verde con l'interno arancione e i miniciccioli nel taschino.
NOI CHE SIAMO ANCORA QUI E CERTE COSE LE ABBIAMO DIMENTICATE E SORRIDIAMO QUANDO CE LE RICORDIAMO. NOI CHE SIAMO STATI QUESTE COSE E GLI ALTRI NON IMMAGINANO NEMMENO COSA SI SONO PERSI!!!
e voi, voi che ricordi avete? Quali sono le cose che non dimenticherete mai? Quali sono gli episodi che vi fanno sorridere e dire...ma quanto tempo che è passato!!!
Mi ricordo che si andava a giocare in cortile (ma mai prima delle quattro del pomeriggio), che c'erano i gruppi dei "maschi" e quelli delle "femmine", ma che diventava uno solo quando si giocava a nascondino. Ricordo che eravamo in tanti e che tutti avevano un fratello o una sorella, litigavamo, ci picchiavamo e poi facevamo pace, senza l'intervento dei genitori . Mi ricordo che giocavamo a "Luna" tracciando con un sasso i numeri sul marciapiede; che giocavamo al gioco dell'elastico o ai mestieri muti. Ci scambiavamo le figurine doppie (ce l'ho, ce l'ho...mi manca!!), con i Topolino vecchi ci facevamo il mercatino e a volte (se l'amica più coraggiosa scavalcava la rete per andare a raccoglierle sopra i tetti dei garage) vendavamo rose rosse "appena colte". Quando pioveva rimanevamo a parlare sottovoce seduti nelle scale interne, oppure facevamo dei "giretti" in ascensore con la portinaia che ci correva dietro con la scopa e a volte ci prendeva pure (ma chi andava a lamentarsi dalla mamma che poi ci dava il resto???). Questi sono i ricordi che ho nel periodo asilo/scuole elementari... volete anche quelli delle medie/superiori??...beh, questo post è già troppo lungo, però...
E voi? Che ricordi avete? Quali sono le cose che ancora oggi vi fanno sorridere?
_

27 commenti:

Claudia, Paola e Livia ha detto...

Quanti bei riccordi...e quanti sorrisi mi hai fatto venire...!!!
Mi ricordi le corse, da noi la scuola finiva alle 4, per poter vedere Bim Bum Bam...il cortile sotto a casa dove giocavo con i miei fratelli maggiori, ne ho 4, ed i loro amici...!!!Ma la cosa che mi ricordo molto bene è, che per molto tempo, noi non avevamo la televisione col telecomando...bisognava alsarzi per cambiare canale...ed erano discussioni su chi di noi doveva farlo...!!! Grazie per questi meravigliosi riccordi...un bacione
Paola

pam ha detto...

...noi che giocavamo a 123 stella! Noi che in cortile giocavamo a pallavolo, facendo finire spesso la palla sui tetti dei garage, noi che discutevamo sui Duran Duran e gli Spandau Ballet,noi che il massimo del brivido era scendere la discesa del cortile coi pattini evitando cadute rocambolesche, noi che abbiamo vinto i mondiali del 1982 facendoci trascinare dall'entusiasmo dei grandi...più ci penso e più mi vengono in mente dei ricordi dolcissimi di quel'età spensierata!
Baci Pam

Cocca78 ha detto...

Che ricordi! Io ero proprio una bimbettina piccola, ma ricordo tutti gli anni '80 con un pizzico di nostalgia! mi ricordo che con mio zio (che ha 14 anni più di me!) giocavamo a calcio con i suoi amici e a me toccava sempre fare il portiere!!! E quando con il gruppo dei ragazzi della via dove abita mia nonna giocavamo a nascondino..... io la più piccolina del gruppetto.... e loro che mi facevano mille dispetti!!
Che anni!!!!
Baci baci
Carlotta

Piff78 ha detto...

uhhhhhhhh......che bel post!!!ho i brividi ti giuro e ovviamente...il lacrimotto!!!lo sai che sono una che subito si emoziona!!!!beh io oltre a tutto questo ovviamente...mi ricordo le domeniche a casa della nonna paterna dove non mancava mai nessuno era quasi un rito!!!e li a giocare al fantasma formaggino,che poi erano sempre mio fratello e mio cugino ed io mi cagavo sotto!!!!non sò perchè!!!insieme a noi c'erano tutti i bambini che abitavano vicino alla nonna...quanti!!!mi ricordo che mi svergliavo la mattina con il profumo dei toast caldi con burro e marmellata!!!!mi ricordo che il giorno della befana era una meraviglia non avevo giochi al compleanno o ad altre feste!!!ero una bambina davvero serena anche se non avevo tutto quello che ha mia figlia!!!!!!grazie per aver messo in moto la ruota dei ricordi....

pierangela ha detto...

ciao Maria Rosa ti devo dire che grosso modo i ricordi sono uguali,ricordo che in prima elementare quando cancellavo le macchie d'inchiostro sulla pagina del quaderno riuscivo fare dei buchi enormi, di cui prima la tirata di orecchie della maestra poi la rimanenza a casa, oggi ci ridiamo su

Nadia ha detto...

Grazie!

Non mi sono dimenticata di voi, di te soprattutto, ma in questo periodo nella ditta dove lavoro non ci sono molti ordini ed io che mi occupo del commerciale estero sono alla ricerca di ordini... Non ne posso più!!!!!!!!!!
Un bacione grosso grosso.
Nadia

manu ha detto...

quanti ricordi! gli anni 80 sono gli anni della mia infanzia e ricordo tutte le cose scritte nel post!
rimpiango soprattutto l'uscire il pomeriggio per giocare in mezzo alla strada, senza aver paura che potesse succedere qualcosa!


un abbraccio a te e ai tuoi figli....speriamo guarisca presto anche il piccolino!

Paola ha detto...

Carissima Maria Rosa,
mi spiace che sei stata male ecosì pure i tuoi bimbi.Bello il tuo nuovo "arredamento".
Gustoso questo post: per me gli anni '80 hanno ricordi diversi dai vostri...ho decisamente qualche anno di più; avevo i miei bimbi piccoli, ed ero sempre indaffarata a star loro dietro, a dividerli quando si azzuffavano , ma era meraviglioso!
Un abbraccio affettuosissimo.

bettin ha detto...

anch'io ho fatt un post che NOI CHE e anche a me ha fatto fare un bel tufo nel passato...bei tempi...mi dispiace che la tua famiglia sia ko...vi auguro di rimettervi tutti in forze...betta

sempre Fata Bislacca ha detto...

Che MERAVIGLIOSO POST!!!! Deduco che sei un po' più giovane di me; ai tempi di BIM BUM BAM avevo già 17 anni e vivevo da sola in un'altra città a causa degli studi; mi faceva da sottofondo quando rientravo da scuola (il silenzio ai tempi mi spaventava).... Per il resto accipicchia Maria Rosa che bello leggere tutti questi ricordi!!!!! Poi sto facendo i salti di gioia e mi dico "forse così rincitrullita non sono, sono solo antichissima" infatti da qualche mese (pre-menopausa ovvero sindrome pre-mestruale perpetua) vado matta per i twix che io ostinatamente chiamo RAIDER e tutti a guardarmi stortissima quando li chiedo alla cassa o quando chiamo Iggy per domandargli, supplicarlo di prendermene uno sulla via di casa.... E ogni volta mi chiedevo "ma che son pazza a non ricordarmi TWIX e che diavolo è 'stò RAIDER.... Grazie a te so che c'è un nesso, è che è saltata la sinapsi tra le due informazioni!!! fiuuuuu!!!!!!
Ho adorato i commenti che mi sono stati lasciati, il tuo post, questo amarcord di brandelli di vita un po' sfumati!!! È come passare una pennellata che ravviva i colori dei ricordi, quelli belli e quelli meno, ma tutti fondamentali perché hanno contribuito a farci diventare quelle che siamo ora. Non tornerei indietro ma caspita se mi è piaciuto esserci, almeno quanto mi piace esserci ora!!!! Tu sei un tesoro Maria Rosa!!!! Purtroppo non ho tanto tempo in questi tempi (oddio che contorsione bislacca; mi prendo licenza di Svizzero) per scriverti come vorrei o per risponderti in privato ma è fantastico sapere che ci sei¨!! Tornerò con piacere a leggere i contributi che ti lascieranno le tue (in alcuni casi nostre) amiche!!!! Un grande abbraccio a te, dal cuore al cuore! Cathy

sempre Fata Bislacca ha detto...

.... Il cancellinooooo!!!! Oddio non me lo ricordavo!!!!!! Mi sembra di sentirne ancora l'odore!!!!! Grande!
Che bellissimi commenti hai ricevuto! Baci ancora baci

Francip ha detto...

che belo questo post! ma sai che, più o meno tutte le cose citate in "noi che"...me le ricordo! quindi le sottoscrivo in pieno!
che bello guardare bim bum bam, adoravo i cartoni, il mio preferito era L'incantevole Creamy, ma mi piacevano un sacco anche Mila e Shiro, Candy, Georgie...e poi Kiss me Licia e alla sera la versione "film" con Cristina d'Avena...avevo pure il disco dei Beehive!
e poi... le giornate passate a giocare, abitavo in campagna (dove abito tutt'ora!) e con la mia amichetta del cuore scorazzavamo liberamente, non c'erano i pericoli di oggi, ricordo che giocavamo a fare il mercatino, con una bancarella in cui vendevamo cianfrusaglie, peccato che nella strada di casa nostra non passava quasi mai nessuno, visto che c'erano si e no 5 case! ma quanto ci divertivamo...
un bacio a tutte,
Francy

quattromanicreative ha detto...

mamma mia che commozione ti giuro che ho le lacrime che scendono e facccio fatica a vedere i tasti.io che ho qualche anno di più mi ricordo anche l'austerity, era bellissimo girare per le strade con i pattini a rotelle (non esistevano i roller) e poi giù per la discesa del cortile con i miei fratelli e quanti tonfi ma la mamma aveva poco pive e noi ci arrangiavamo capirai con 5 figli!!!!Mi dispiace che i miei figli non sappiano che bei tempi erano nonostante tutto.Essendo nata in dicembre il regalo era uno solo e valeva per compleanno e natale mica come ora che hanno talmente tanto che non riescono a desiderare niente. E' stato bello esserci e grazie per avermici fatto pensare ciao e bacioni
Antonella

Gabriella ha detto...

Ciao Maria Rosa! Mammma mia quanti bei ricordi! E' tutto vero e a pensarci da veramente nostalgia perchè quelle cose si gustavano proprio ed eri felice di giocare ore ed ore in cortile, mentre adesso i nostri ragazzi se non hanno il computer sono persi...L' austerity me lo ricordo anch'io, avevo una decina di anni e la domenica si facevano delle passeggiate bellissime a piedi o in bicicletta senza che niente ti sfrecciasse accanto... Proprio belli questi tempi, grazie per avermeli fatti ricordare.
Un bacio

Mena ha detto...

Nella cabina si usava solo il gettone prima, poi anche la 200 lire. Io che ero anche un pò maschiaccio guardavo Gig Robot d'accaio e Capitan Harlok.
Le patatine erano Crik e Crok.....
Complimenti davvero per il blog lo aggiungerò tra i miei preferiti
Mena

A casa di Angi ha detto...

Caspita !!! Piango come una cretina, il mio bomber era blu :0)
Il mio invicta lo usa mio figlio, ed è ancora fosforescente...
Ches scema che sono, ero sempre felice, questi figlioli sono sempre arrabbiati, ma dov'è che abbiamo sbagliato ???
Baci, grazie, Carol

mida.f3 ha detto...

Io sono un poco più antica, ma ricordo bene quel periodo, la mia TV dei ragazzi era con Febo Conti, Ettore andenna, Zorro, Lassie e solo a casa di mia zia perchè i miei genitori la televisone l'anno comparata che già avevo 12 e dopo il mitico Carosella a nanna.
La pubblicità che ricordo di più e quella dell'olio Sasso (la pancia non c'è più) ci si riuniva per vedere il Festival di Sanremo.
I giochi dei maschi erano buttare le figurine e quello che si avvicinava di più al muro le vinceva tutte. Le bambine saltavano alla corda le bambole Furga erano i gemellini Andrea e Poldina... i gelati c'erano solo quelli confezionati da Motta e solo in estate.... ohh che ricordi!
Grazie Mariarosa che anni ne sono passati tanti, ma l'importante è non sentirli.
E' vero Carol, ha ragione noi con poco ci divertivamo ed eravamo sempre contenti, ora vedo tanti bimbi tristi e mai contenti, vogliono sempre di più e forse il nostro errore è accontentarli.
Un abbraccio, Milena

Bianca ha detto...

Maria Rosa oggi mi è arrivato il tuo regalo per il mio compleanno: ma quante cose mi hai mandato???
Grazie infinite, la tua bustina ricamata è splendida!!!!

Ti abbraccio,
Bianca

giovanna ha detto...

i ricordi.... se mi volto indietro non saprei dire quale periodo mi sia piaciuto di piu'. Vero è che è bello poter dire c'ero anche io!

che sia un fine settimana piu' tranquillo amica mia e auguri di cuore di pronta guarigione

gio'

Paola dei gatti ha detto...

noi che giocavamo sotto le stelle nei campi e la mattina si faceva colazione col latte appena munto nel tepore della stalla e ci si sbucciava le ginocchia e si facevaindigestione di fichi per averci bevuto su l'ascqua fresca del pozzo , noi che giocavamo con laterra poi mangiavamo pane e salame e nussuno disinfettava sbucciature, mani e vestiti strappati nei fossi!noi che giocavamo coi cani e vivevamo con la natura...

Dual ha detto...

Bellissimo questo post..e quante cose vere nelle quali ritrovo ..l mio passato.
Ti lascio un salutino..

Blue_Shadow ha detto...

quanti bei ricordi....non avevamo tutto quello che ora i nostri figli hanno, è vero, eppure....non siamo venute su tanto male!!!! eravamo felici con molto poco, e avevamo dentro la voglia di possedere il mondo...oggi invece i nostri ragazzi ...sono posseduti dal mondo, dalle sue mode e dalle sue manìe...
Si, davvero bei tempi!

valeria ha detto...

ciao cone va io distrutta ho trovato un lavoretto part time in un call center non sono in regola ma tanto per fare qualcosa e spero che venga qualcosa nella mia professione io sono assistente domiciliare adam sta meglio ma ho davvero poco tempo

Anonimo ha detto...

Sono contenta che ti sia piaciuto tanto questa mail da farne un post... anch'io mi sono commossa e messa a ridere di gusto mentre lo leggevo. A spero che anche il tuo bimbo piccolo guarisca al meglio! Un bacio grade Claudia blog.libero.it/claudiasconer

I lavori manuali di Marina ha detto...

Oh mamma che bei ricordi...ormai passati quegli anni da un po' di tempo...sigh...che nostalgia...le mie figlie non capirebbero, loro che sono cresciute nell'informatica, tra gli sms, messenger...che ne sanno delle lettere, delle figurine da attaccare sugli album, dello sceneggiato LA FRECCIA NERA con Aldo Reggiani e Loretta Goggi,.......bei tempi, grazie per avermi fatto sorridere un po' con le lacrime agli occhi, grazie di cuore Marina

kiara ha detto...

e gia.. tutto vero.. ed e' vero anke il fatto che mentre si rilegge ti viene il sorriso sulle labbra... era molto piu' bello prima... ank'io ho dedicato un post del genere nel mio blog.
VIENI A DARE UN'OCCHIATA... O MEGLIO VENITE A DARE UN'OCCHIATA
Chiara

verderame ha detto...

mi sono emozionata e una lacrima pungeva l'occhio mentre tanti bei ricordi portavano un sorriso.Grazie! Marina